Kim Dotcom: “Non fidatevi di MEGA” e annuncia un nuovo servizio di file hosting gratuito e open source

Kim Dotcom: “Non fidatevi di MEGA” e annuncia un nuovo servizio di file hosting gratuito e open source

Kim Dotcom va all’attacco di MEGA. L’imprenditore tedesco, storico fondatore di MegaUpload, ha rinnegato la sua più recente creatura in seguito a un cambio di proprietà che lo vede, ormai, fuori dai giochi.

Secondo quanto riferito da Dotcom durante un Q&A su Slashdot, MEGA sarebbe finito nelle mani di un investitore cinese dalla fama piuttosto losca – ricercato per frode, pare – e del Governo della Nuova Zelanda, il quale starebbe facendo di tutto per impossessarsi delle quote di MEGA detenute dall’ex-moglie di Dotcom.

Lo scopo dell’intera operazione? Probabilmente la demolizione di un servizio che, grazie ai suoi sistemi di cifratura, non è mai andato troppo a genio alle major di Hollywood, alle case discografiche e ad alcuni governi. Ma è ancora presto per trarre delle conclusioni.

Gli attuali dirigenti di MEGA, come facilmente intuibile, negano le accuse avanzate da Dotcom. Asseriscono che il loro servizio è ancora sicuro e accusano l’ex-fondatore di MegaUpload di voler giocare sporco per portare acqua al suo mulino.

Dotcom, infatti, ha annunciato che a breve lancerà un nuovo cyberlocker gratis, open-source e non-profit basato su un modello di donazioni simile a quello di Wikipedia. Ma prima, la settimana prossima per essere precisi, rilascerà una “dichiarazione dettagliata sullo stato di Mega”.