Smart Glow di Samsung, ecco le sue funzioni

Smart Glow di Samsung, ecco le sue funzioni

Per chi non lo sapesse Smart Glow è la nuova alternativa di Samsung ai classici LED di notifica posti frontalmente su tutti gli attuali smartphone, un nuovo sistema di notifica pensato come un anello luminoso posto attorno alla fotocamera posteriore, che probabilmente verrà utilizzato per la prima volta a bordo del Galaxy J2 2016.

Smart Glow inizialmente avrà tre funzioni principali, Priority Alerts, Usage Alerts e Selfie assist. Priority alerts permetterà di ricevere notifiche personalizzare per i propri contatti, in modo da capire subito, in base al colore dei LED, chi vi sta chiamando o chi vi ha mandato un messaggio o email. La seconda, Usage Alerts, fornisce informazioni riguardanti lo stato della batteria attraverso particolari combinazioni di colori, ed in fine la terza, come vi avevamo già accennato nel precedente articolo, facilità lo scatto dei selfi colorando lo Smart Glow di blu quando la fotocamera rileva il volto e sta per scattare la fotografia.

with-logo-2
Secondo Samsung in futuro sia Usage Alerts che Selfie Assist potranno diventare molto più evoluti e saranno in grado di informarci sullo stato di memoria interna, sull’utilizzo dei dati ed inoltre ci aiuterà anche a centrare il volto nell’inquadratura quando vorremo scattare una foto con la fotocamera posteriore.

Inoltre nei futuri top gamma Smart Glow potrebbe essere dotato anche di nuove funzionalità, prima fra tutte la chiamata Weather Ring, con la quale agitando il telefono, si illuminerà l’anello in base alle condizioni meteo, così da sapere istantaneamente il tempo che farà nei prossimi giorni.

La seconda funzionalità che potrà essere implementata è invece l’Health Ring, che sfrutterà lo Smart Glow per monitorare la frequenza cardiaca in combinazione con il Flash LED, andando così a sostituire l’attuale sensore di battito posto posteriormente.

Una caratteristica interessante che speriamo di poter vedere sui prossimi smartphone Samsung in programma per questo 2016.